giovedì 18 ottobre 2018
La mia Ostia
facebook youtube instagram twitter pinterest

La Sabellaria, un ingegnere naturale sottovalutato

Se ci affacciamo dal pontile possiamo vederla come un grosso scoglio nel mare

La Sabellaria alveolata, da non confondersi con la tremolina Ficopomatus enignaticus, è una specie di anellide polichete che vive in tubi costituiti da granuli di sabbia, gusci di foraminiferi e frammenti di bivalvi. Vengono costruiti mediante l’organo costruttore che possiede una ghiandola secretrice un liquido che cementa i sedimenti.
È una specie gregaria in grado di formare estese biocostruzioni, cioè rocce organogene naturali che sarebbero delle ottime barriere naturali per l’erosione ma che spesso e volentieri vengono distrutte, sia per la ricerca del verme rosa usato come esca nella pesca, sia perché percepite come strutture fastidiose e quindi calpestabili. Queste “rocce” invece rappresentano un importante luogo per la biodiversità, da tutelare, così come hanno fatto con quelle ai piedi del Mont Saint Michel, la più grande biocostruzione europea, estesa per 255 ettari.
La specie nel Mediterraneo è segnalata in grosse formazioni in Campania, in Liguria e Toscana, in Sicilia e nel Lazio. La troviamo su fondali molto bassi dove le onde trasportano le particelle di sedimento con cui gli animali costruiscono i loro rifugi e il materiale organico di cui la specie si nutre per filtrazione.


La Sabellaria, un ingegnere naturale sottovalutato


La Sabellaria, un ingegnere naturale sottovalutato


La Sabellaria, un ingegnere naturale sottovalutato


La Sabellaria, un ingegnere naturale sottovalutato


La Sabellaria, un ingegnere naturale sottovalutato

di Aldo Marinelli del 31 maggio 2018

Natura


Le vespe cartonaie

Le vespe cartonaie

Scopriamo qualcosa di più su queste tanto odiate vespe, dalla vita sociale affascinante

di Aldo Marinelli del 16 ottobre 2018

 
Il ragno lupo

Il ragno lupo

Scopriamo le abitudini della femmina di questo bellissimo organismo

di Aldo Marinelli del 05 ottobre 2018

 
L'Acrida hungarica, la cavalletta super criptica

L'Acrida hungarica, la cavalletta super criptica

Un attimo la vedi e subito dopo sparisce tra i fili d'erba o i rami di un arbusto: impariamo a conoscere questo splendido animale

di Aldo Marinelli del 01 ottobre 2018

 
Il coloratissimo bruco della sfinge dell'euforbia

Il coloratissimo bruco della sfinge dell'euforbia

In autunno è possibile trovare i bruchi di questa specie sulla pianta dell'Euforbia

di Aldo Marinelli del 04 settembre 2018

 
Curriculum |m@il | © 2013 2017 LaMiaOstia la mia ostia

Registrazione presso il Tribunale di Roma n.143/2016 dell'11 luglio 2016