mercoledì 19 maggio 2021
La mia Ostia
facebook youtube instagram twitter pinterest

La vita del bosco: tra istrici, volpi e ghiandaie

La vita del bosco: tra istrici, volpi e ghiandaie

Quando l’uomo si fa da parte, ecco che la natura sorprende coi suoi abitanti, qui ripresi nel loro habitat, di notte, con il fototrappolaggio



Siamo abituati a pensare che l’uomo sia il dominatore del pianeta e che l’ambiente sia al suo unico servizio, potendolo gestire e possedere come vuole. Ma è proprio quando l’occhio pesante dell’Homo sapiens si mette da parte che la vita di un bosco comincia a brulicare e a mostrare quanto importante sia mantenere un ecosistema intatto.
Accese le fototrappole e chiuso il “sipario uomo”, pian piano da questo bellissimo complesso di tane sotterranee, tra sughere e pungitopo, compaiono i primi protagonisti. Sono una coppia di volpi (già foto-trappolate in un altro sito) che entra e esce dal terreno e circola serena tra i pungitopi a cercar prede. E sono proprio due roditori, prede prelibate per un carnivoro come la volpe, i successivi attori di questo film che è la natura. Il primo è un topo selvatico (Apodemus sylvaticus), una specie molto comune e diffusa, e il ratto marrone (Rattus norvegicus) tanto odiato e temuto ma che in questo video assume anche una connotazione tenera.
Ma poi ecco irrompere il re del bosco, l’istrice, che quasi intimorito, si avvicina alla tana. Animale schivo e sempre all’erta, si riconosce immediatamente per i suoi lunghi aculei. Trovarselo di fronte in un bosco buio potrebbe essere spinoso.
Girati durante una settimana di foto-trappolaggi, i video riprendono le specie animali in piena notte e a diverse temperature notturne. Quando poi arriva il giorno i mammiferi lasciano spazio agli uccelli: bellissima la ghiandaia che con il suo piumaggio azzurro colora il bosco. A lei fa eco il merlo, che incessante cerca i lombrichi nell’humus.
Un frenetico ritmo di vita che cambia tra giorno e notte offrendo a noi, spettatori rispettosi, uno spettacolo emozionante e sorprendente, a dimostrare che, dietro le nostre case, esiste un altro mondo.

Articolo e video di Aldo Marinelli e Nicola Inversi


di Aldo Marinelli del 26 aprile 2021

Natura


Prego, il cisto è servito

Prego, il cisto è servito

La vita intorno a questa bellissima pianta, dai fiori rosa delicati

di Aldo Marinelli del 04 maggio 2021

 
L'orobanche, la pianta strozza-legumi

L'orobanche, la pianta strozza-legumi

Scopriamo la vita di questa pianta parassita, così abbondante in questi giorni nei nostri prati

di Aldo Marinelli del 14 maggio 2021

 
La sputacchina, l'insetto della schiuma

La sputacchina, l'insetto della schiuma

Protetto dal suo scudo invincibile, questo minuscolo insetto popola i prati in primavera, senza farsi vedere

di Aldo Marinelli del 09 maggio 2021

 
L'erba astrologa, Aristolochia rotunda

L'erba astrologa, Aristolochia rotunda

Pianta tossica dal nome particolare, ha un fiore che cattura gli insetti

di Aldo Marinelli del 03 maggio 2021

 
Curriculum |m@il | © 2013 2020 LaMiaOstia la mia ostia

Registrazione presso il Tribunale di Roma n.143/2016 dell'11 luglio 2016