martedì 25 gennaio 2022
La mia Ostia
facebook youtube instagram twitter pinterest

Anche i pesci hanno le loro sanguisughe!

Scopriamo la Pontobdella muricata, un animale molto difficile da vedere, anche perché non così comune



A volte attaccate all'addome, alle branchie e alle pinne dei pesci, sopratutto razze e torpedini, potreste trovare degli strani vermi cilindrici, dal colore verdastro, tubercolati, con una vistosa proboscide e una ventosa a forma di campana: sono irudinei, sanguisughe marine. Sono parassiti dei pesci bentonici, in particolare delle specie più lente (Torpedo marmorata, Raja clavata, Scorpaena porcus, Scorpaena scrofa).

Anche i pesci hanno le loro sanguisughe!

La specie che vedete si chiama Pontobdella muricata ed è la più comune nel Mediterraneo.
Vive succhiando il sangue e si riproduce attraverso uova a forma di cocoon, bozzoli coperti di muco. E' ermafrodita ed è imparentata coi lombrichi, come si nota dalla parte centrale del corpo, il clitello visibile qui solamente durante il periodo di riproduzione.
Lunga fino a 20cm,, non ha dei veri e propri occhi.

Anche i pesci hanno le loro sanguisughe!


Potrebbe essere più facile incontrare la sua parente delle acque dolci, l'Hirudo medicinalis, in cui la metameria (la divisione in segmenti del corpo) è meno evidente della Pontobdella.
Le due specie hanno in comune la bocca circolare con la ventosa con la quale si attaccano al corpo di un vertebrato e, grazie a piccoli denti calcarei, producono un potente anticoagulante per meglio succhiare il sangue e un anestetico per impedire alla vittima di provare dolore sia quando viene incisa la pelle del malcapitato sia quando si nutrono indisturbate. Il tubo digerente presenta molti diverticoli che permettono di accumulare e conservare moltissimo sangue e quindi di resistere a lunghi periodi di digiuno.Esse sono infatti in grado di nuotare serpeggiando, per spostarsi da un ospite all'altro.

Anche i pesci hanno le loro sanguisughe!
Hirudo medicinalis, la sansuisuga delle acqua dolci

Grazie per la segnalazione a Giuseppe Migliore, della Cooperativa Calafuria del Borghetto dei Pescatori di Ostia.

di Aldo Marinelli del 30 giugno 2019

Natura


Le ghiande di farnia e la galla di Knopper

Le ghiande di farnia e la galla di Knopper

Mature in questo periodo, le ghiande peduncolate della farnia sono riconoscibili e bellissime

di Aldo Marinelli del 27 settembre 2021

 
Storia di un polpo

Storia di un polpo

Grazie al biologo marino Filippo Fratini raccontiamo una storia a lieto fine che ha come protagonista un piccolo polpo della specie Octopus vulgaris

di Aldo Marinelli del 28 giugno 2021

 
Anacamptis coriophora, l'orchidea che odora di cimice, ma non qui da noi

Anacamptis coriophora, l'orchidea che odora di cimice, ma non qui da noi

Un'altra bellissima orchidea trovata sul nostro territorio, dai colori rosati e dall'eleganza incredibile

di Aldo Marinelli del 23 maggio 2021

 
Seguiamo la storia di Cery, il piccolo bruco della Cerura vinula

Seguiamo la storia di Cery, il piccolo bruco della Cerura vinula

Fiocco rosa a Ostia: sono nati i piccoli della Cerura vinula. Seguiamo giorno per giorno il loro crescere, fino a che diventeranno bozzoli

di Aldo Marinelli del 22 maggio 2021

 
Curriculum |m@il | © 2013 2021 LaMiaOstia la mia ostia

Registrazione presso il Tribunale di Roma n.143/2016 dell'11 luglio 2016