martedì 25 gennaio 2022
La mia Ostia
facebook youtube instagram twitter pinterest

Riflessioni di un Ostiense/Lidense

Vivo al mare da quando sono nato e non ne potrei fare a meno...questo è il pensiero di partenza per questa riflessione


Riflessioni di un Ostiense/Lidense


Quanti di noi prima di andare al lavoro o accompagnare i figli a scuola o semplicemente quando si ha del tempo libero, non passa davanti al mare pur di vederlo almeno una attimo, magari anche allungando la strada che si deve fare?

La riflessione nasce perché parlando spesso con chi è nato o vive da tanti anni a Ostia a questa domanda avrà sicuramente una risposta affermativa. Se invece si ha di fronte una persona che viene da Roma (come se Roma fosse un mondo a migliaia di chilometri) non prova la stessa sensazione oppure risponde semplicemente che Ostia rappresenta per lui il mare della domenica di luglio.

Per un Ostiense/Lidense il mare è la quotidianità, l'infanzia, il primo bacio, le vacanze estive.
Tutto gira intorno ad esso: dall'affaccio al pontile, alla passeggiata in bicicletta sul lungomare, dalle stelle cadenti sulla spiaggia in agosto alla partita di racchettoni tra amici.

C'è chi lo ama solo d'inverno quando diventa tutto per chi ci vive, quando tira forte il vento e sul pontile non c'è nessuno oppure sulla spiaggia è pieno di legni e legnetti da tirare al cane; c'è chi lo ama la mattina all'alba, quando tutti i colori sembrano pennellate di un artista, perché la luce radente crea atmosfere magiche; c'è chi lo ama al tramonto, quando il sole si tuffa al suo interno e senti lo sfrigolio del fuoco; c'è chi lo ama sempre anche d'estate quando è preso d'assalto ma assume le sue trasparenze migliori, come quest'anno.


Riflessioni di un Ostiense/Lidense



Riflessioni di un Ostiense/Lidense


Io lo amo in ogni istante per tutti i particolari che sa darmi, per i suoi colori che variano in ogni momento e stagione, per i delfini che ormai ospita, per la forza che mi trasmette, per la salsedine che mi sporca le lenti, per l'odore che solo lui sa darmi.


Riflessioni di un Ostiense/Lidense


Ecco perché mi sento Ostiense/Lidense e sono fiero di esserlo!


di Aldo Marinelli del 18 ottobre 2016

Ostia


Perché La “mia” Ostia?

Perché La “mia” Ostia?

Riflessioni sul perché nasce questa pagina e questo giornale

di Aldo Marinelli del 07 ottobre 2017

 
La storia del Pontile dei Pescatori di Ostia

La storia del Pontile dei Pescatori di Ostia

Aperto nel 2006 e distrutto da una mareggiata nel 2012, il Pontile dei Pescatori è ormai un luogo del cuore per tutti gli abitanti di Ostia e non solo, nonostante tutto

di Aldo Marinelli del 05 novembre 2016

 
Il mio bisnonno, Federico Bazzini

Il mio bisnonno, Federico Bazzini

In occasione dell'anniversario della bonifica di Ostia, 25 novembre 1885, incontriamo il bisnipote di un simbolo di Ostia

di Aldo Marinelli del 25 novembre 2019

 
Le opere di Lorenzo Viani a Ostia

Le opere di Lorenzo Viani a Ostia

Il noto pittore toscano, morto proprio qui a Ostia, ha lasciato dei capolavori nella Caserma del IV novembre

di Aldo Marinelli del 18 febbraio 2018

 
Curriculum |m@il | © 2013 2021 LaMiaOstia la mia ostia

Registrazione presso il Tribunale di Roma n.143/2016 dell'11 luglio 2016